CENNI STORICI

L’AITI è nata il 21 febbraio 1992, grazie alla volontà e all’impegno di un gruppo di professionisti e manager desiderosi di ampliare i propri orizzonti e di diffondere la cultura finanziaria nelle imprese.

Inizialmente le energie sono state concentrate su una serie di incontri e seminari che potessero “attirare l’attenzione” dei futuri Soci ed avvicinarli all’Associazione, privilegiando la crescita dimensionale nelle regioni a maggior potenziale.

L’ambito di intervento si è poi esteso all’intero territorio nazionale, cercando inoltre di ampliare la gamma dei servizi prestati, migliorandone nel contempo la qualità.

In parallelo, sono state avviate relazioni con l'”AFTE” (Associazione Francese dei Tesorieri d’Impresa) e, nel corso del tempo, si sono sviluppati contatti con altre associazioni di Tesorieri che operano all’estero (Il punto di riferimento a livello internazionale è l’International Group of Treasury Associations – IGTA, mentre in ambito Europeo è la European Association of Corporate Treasurers – EACT) .

Al suo debutto l’Associazione contava 24 iscritti; oggi può vantarne oltre 650.

IL PERCHÉ DI UN’ASSOCIAZIONE

Abbiamo molte sfide professionali e manageriali davanti a noi, e affrontarle insieme può contribuire a raggiungere i migliori risultati.

Conoscenza e competenza rappresentano punti di forza il cui rilievo non tramonterà mai. Intendiamo condividere e mettere in pratica valori di etica professionale. Riteniamo di dover essere pronti a gestire le innovazioni, impegnandoci nella crescita culturale, nell’aggiornamento e nel confronto. Assumono pertanto grande importanza le relazioni tra Soci e Colleghi, i contatti con le altre Associazioni professionali e manageriali, le interazioni con il mondo finanziario e bancario e quelle con le istituzioni.

LE COMMISSIONI E LE DELEGAZIONI

Sono organi collegiali a cui il Consiglio Direttivo ha attribuito, con compiti ed entro ambiti prestabiliti, la gestione di specifiche aree o problematiche.

Questo è possibile grazie alle singole specifiche competenze di alcuni soci e, soprattutto, alla loro grande disponibilità.